Corso formativo operatore sportivo per la disabilità

Il corso ha una durata di due giorni e si svolge in presenza:

  • Quando: 3 e 4 Dicembre
  • Dove: HANAMI WELLNESS CLUB
    Via Bruno D’Inzillo, snc
    Nucleo industriale di Sassa
    67100 AQ
  • Costo Euro 150 anziché 299

Lo sport consente all’individuo di migliorare le qualità fisiche, potenziare gli aspetti cognitivi e psichici e sviluppare competenze socio relazionali molto preziose, specialmente nel caso di soggetti in condizione di disabilità.

Sempre più associazioni e federazioni mirano a favorire l’integrazione umana e sportiva dei soggetti con disabilità, per questo sono necessarie nuove figure con competenze specifiche.

OPERATORE SPORTIVO PER la disabilità

OBIETTIVI DEL CORSO

Fornire le nozioni necessarie ad operare in ambito sportivo con le diverse disabilità fisiche, sensoriali e mentali.

Realizzare piani individuali e di gruppo adattati.

Corso di operatore sportivo per la disabilità di 1°livello

IL VALORE

IL CORSO RILASCIA REGOLARE CERTIFICATO DI QUALIFICA NAZIONALE RICONOSCIUTO DAL C.O.N.I. E PREVEDE L'ISCRIZIONE ALL'ALBO NAZIONALE DEI TECNICI DEL CSI

DOCENTI

Salvatore Podda

responsabile provinciale Csi settore sport e disabilità - Allenatore nazionale di judo ,operatore sportivo per le disabilità 2 livello , istruttore functional training,istruttore ginnastica posturale

Elisa Napoleoni

​ Dott.ssa Elisa Napoleoni Psicologa Psicoterapeuta a orientamento Psicoanalitico e Gruppo Analitico, (albo degli psicologi del Lazio), ha conseguito i suoi studi presso l’Università dell’Aquila ad indirizzo di Psicologia Clinica e Dinamica; Successivamente si è specializzata presso la Scuola di Specializzazione in psicoterapia psicoanalitica Coirag di Roma. Docente di Sociologia dell’Educazione presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose” Fides et Ratio” dell’Aquila e Responsabile del programma semi-residenziale della Comunità terapeutico-riabilitativa Passaggi, programma che si colloca come fase intermedia, successiva al percorso terapeutico in comunità e come spazio istituzionale meno assistito che garantisce a tutti gli ospiti che ne dimostrassero necessità e capacità, la sperimentazione di gradi ulteriori di autonomia rispetto a quelli raggiunti in Comunità

Stefania Pilla

Tecnico TMA, terapia multisistemica in acqua per disturbi del comportamento,terapista della riabilitazione specializzata in idrochinesi. Stefania Pilla

Massimiliano D'Addario

Formatore Csi L'Aquila e Docente di scienze motorie

Programma del corso

  1. ASPETTI GENERALI DELL’ATTIVITA’ FISICA PER LA DISABILITA’

    –  CSI-Centro Sportivo Italiano: nascita e sviluppo

    –  Sistemi Diagnostici (DSM IV-ICD-10-ICF)

    –  Distinzione tra Menomazione –Disabilità-Handicap

    –  Principali differenze fra integrazione e inclusione

    –  Sport diversamente abili : cenni storici

  2. DISABILITA’ E SPORT: CLASSIFICAZIONE GENERALE DELLE DIVERSE DISABILITA’

    –   Varie tipologie di disabilità (motoria/fisica- sensoriale –intellettiva/psicologica)

    –  Aspetti psico-relazionali : area comunicativa –relazionale

    –  Gestione delle emozioni e benessere psicofisico-sociale

  3. DISABILITA’ E SPORT: CLASSIFICAZIONE SPECIFICA E MODALITÀ DI APPROCCIO

    –  Disturbi di personalità e psicosi

    –  Disturbo dello Spetro Autistico

    –  Sindrome di Down

    – DSA (Disturbo specifico dell’apprendimento)

    – ADHD (Disturbo del deficit di attenzione e iperattività)

    -DOP (Disturbo Oppositivo Provocatorio)

  4. DISABILITA’ E SPORT : ABILITA’ SOCIALI E COMUNICATIVE

    -La relazione d’aiuto: comunicazione e empatia

    -Competenze sociali di base e specifiche per la riabilitazione mentale attraverso lo sport

    – Caratteristiche della relazione educativa

    – Gestione del gruppo e dinamiche nelle attività sportive per diversamente abili

    -Pregiudizio stereotipo e discriminazione

  5. ALLENARSI ALL’ INCLUSIONE

    -Sport e territorio : comunicazione ,gestione e diffusione

    – Confronto con il familiare : competenze comunicative di rete 

  6. TEORIA E METODOLOGIA DEL MOVIMENTO UMANO

    -Schemi motori di base

    – capacità motorie

    -capacita coordinative

    -capacita condizionali

  7. RUOLO DELL’ OPERATORE IN ACQUA

    -Cenni teorici TMA(terapia multisistemica in acqua per disturbi del comportamento)

    PARTE PRATICA

    -Attività motoria adattata

    – Programmazione e sviluppo attività sportiva con diversamente abili

    – Il ruolo del gioco nell’ attività motoria adattata

    – percorsi motori adattati 

    – gestione di un gruppo misto

    – judo adattato

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

  • La quota di partecipazione al corso è di soli 150,00 euro anziché 299,00 
  • Lo sconto viene applicato in maniera automatica in fase di iscrizione al corso.
  • Pagamento tramite bonifico bancario IBAN: IT31W0200803604000102766806